Pro Loco Adria

Visioneoltre

Nato per promuovere giovani artisti under 35, attraverso lo sviluppo di temi strettamente legati al territorio, “Una Visione Oltre” nella sua seconda edizione grazie allo sguardo illuminato di Luigi Groto, ispiratore dell’intera rassegna, si rivolge quest’anno al territorio polesano, alla sua genesi geologica e alla messa in evidenza di peculiarità e caratteristiche sconosciute ai più.

 

L’arte diviene quindi il mezzo per affrontare una presa di coscienza collettiva su tematiche di estrema importanza poiché legate alla stessa nostra sopravvivenza in Polesine. Il sotto titolo di “Una Visione Oltre” per il 2017 è “di Mappe in Mapping” proprio per rendere sin da subito evidente un processo di mappatura geografica che gli artisti affronteranno utilizzando tecnologie all’avanguardia come quella satellitare attraverso l’uso del Sentinal2 (satellite in orbita terrestre).

 

Nomi straordinari di primissimo rilievo nel mondo dell’arte contemporanea, come Luca Coclite, Giulia Sacchetto, Matteo Capobianco, Giorgio Gieri, Ginevra Mei, Giulia Callegarin, Chiara Parolo, Giulio Zanet, sono invitati a confrontarsi con specialisti di geologia e scienze forestali al fine di elaborare linguaggi e sistemi di comunicazione visiva immediati e di grande divulgazione. Sarà il Web, il canale preferenziale di raccolta e divulgazione di tutti i materiali prodotti organizzati in una specifica piattaforma digitale. Pensato quest’anno come un festival “Una Visione Oltre” tratterà dei rapporti fra arte e scienza, natura e storia, futuro e ambiente. Il 23, 24 e 25 giugno saranno realizzati tre eventi nei tre luoghi del territorio adriese - Baricetta, Cà Emo e Corte Milana per Bellombra - dove vi erano in antichità rispettivamente: il bosco, il lago e la palude. Artisti e associazioni locali lavoreranno insieme alla rievocazione di tali ambienti naturali, senza tralasciarne suggestioni e implicazioni poetiche.

 

In contemporanea il museo Archeologico Nazionale di Adria, fino al 2 luglio 2017, instaura un dialogo con l’arte contemporanea in occasione della seconda edizione di “Una Visione Oltre”, il progetto culturale promosso da Pro Loco Adria con il sostegno della Fondazione Cassa di Risparmio di Padova e Rovigo e diretto da Tobia Donà (curatore) e Stefano Cagol (artista).

baricetta 1000

ca emo cartolina 1000

corte milana 1000